BRUTTA SCONFITTA PER L’UNDER 18 MASCHILE A PORTOGRUARO

Una gara partita male, ancora prima di iniziare (per le difficoltà organizzative NDR), per finire anche peggio: l’Under 18 maschile, in una serata storta, non riesce a trovare il bandolo della matassa e viene martoriata dalla Pallacanestro Portogruaro

Dopo lunghe e travagliate trattative con i dirigenti della Pallacanestro Portogruaro per stabilire la data di svolgimento della gara rinviata di inizio campionato, nella serata di martedì, dopo che è stato anche spostata la sede nella tarda serata del giorno prima,  finalmente si è disputata la sesta gara di campionato per i ragazzi di coach Bosini e Bondelli privi di Lorenzo Vegnaduzzo perché infortunato alla caviglia.

Già nei primi minuti di gioco si denota un’insolita scarsa concentrazione tra le file dei biancorossi che, a differenza dei padroni di casa, faticano ad imporre il loro gioco. Le due squadre faticano ad andare a canestro poi, con il passare dei minuti, la squadra locale mette la testa in avanti e per i Reds, da quel momento in poi, è un continuo rincorrere il punteggio. Tra il pubblico aleggia implacabile lo spettro del finale della partita precedente contro Falconstar Monfalcone persa nell’ultimo quarto.

La seconda frazione  è quella giocata “meno peggio” dai biancorossi che comunque soffrono la marcatura stretta degli avversari che dimostrano una maggiore incisività. Si va alla pausa lunga in parità con il tabellone che segna 36-36 dopo un bel canestro in reverse di Trivalic.

Al rientro dagli spogliatoi tutti sperano di poter assistere ad un capovolgimento di fronte. Purtroppo non è cosi. I veneti ci credono di più e aumentano il ritmo e l’aggressività mentre i Reds, irriconoscibili e demoralizzati, perdono fiducia  e sembrano aver già gettato la spugna. La forbice si allarga inevitabilmente e il risultato ne è la conferma: in questa frazione di gioco sono ben 20 i punti guadagnati dai portogruaresi e solo 7 per i casarsesi. Siamo sul 56 a 43.

Nell’ultimo periodo i ragazzi di Bosini hanno un debole sussulto d’orgoglio e riescono, nonostante tutto, a tenere testa agli avversari che comunque riescono a mantenere il divario di punti. I ragazzi del Portogruaro, ai quali bisogna riconoscere una notevole caparbietà, si aggiudicano cosi meritatamente la prima vittoria in campionato.

È la volta di Danjiel Trivalic (foto) detto “Bosnia”, uno dei pochi giocatori “in partita”:

Abbiamo iniziato la partita con troppa calma, lasciando agli avversari fare ciò che volevano. Il secondo quarto ci siamo risvegliati e abbiamo fatto dei buoni attacchi e delle belle penetrazioni ma nonostante questo siamo andiamo alla pausa alla pari. Negli ultimi due periodi abbiamo lasciato troppe penetrazioni della squadra avversaria che ci hanno portato sotto di dodici punti. La partita si è conclusa con una brutta sconfitta. Adesso pensiamo alla prossima partita che si terrà in casa contro Collinare Fagagna.

Purtroppo non c’è molto tempo per leccarsi le ferite perché già questa sera alle ore 18.00 Bosnia e compagni sono chiamati al riscatto al PalaRosa contro Collinare Basket Fagagna. Siamo certi che i ragazzi della squadra sapranno darsi una scrollata anche perché  hanno la capacità e i numeri per giocare a livelli superiori di quelli che abbiamo visto nella partita contro Portogruaro. Mettiamoci una grossa pietra sopra e torniamo ad essere Red Warriors! FORZA CASARSA!

Pall.Portogruaro – ASD Casarsa 70-58

Parziali: 14-12, 22-24, 20-7, 14-15

Tabellini:
ASD Casarsa: Rossi M., Moro 12, Miorin 8, Trivalic 10, Scodeller G., Mitri, Liva, Scodeller N. 11, Colussi 2, Castellarin 15, Cesarin, Berlese. All.Bosini, Ass.Bondelli.

Arbitro: Citton