CASARSA CEDE ALLA CAPOLISTA MA CON L’ONORE DELLE ARMI

Troppi errori al tiro sono fatali e non basta il miglior Cengarle della stagione per avere la meglio su un Sistema che consolida il suo primato in classifica.

Scontro di alta classifica quello di domenica al Pala Crisafulli di Pordenone fra l’imbattuto Sistema, a caccia di un ulteriore successo per legittimare la leadership del girone Flebus e, un Casarsa in cerca di conferme sulla sua affidabilità e competitività.

L’incognita aggiuntiva del match che, se vogliamo, lo rende ancora più interessante e incerto, risiede nel cosiddetto “effetto panettone” cioè quanto la pausa natalizia abbia inciso sui ritmi e sulle prestazioni dei due roster opposti sul parquet di gioco.

I biancorossi, poi, si presentano con diverse assenze: Mozzi, non recuperato completamente da guai fisici, Miani impegnato con Codroipo in “C Gold” e, questa volta, anche Indri, infortunato e in panchina solo per onor di firma.

Il Sistema parte lasciando sui blocchi i nostri e al 4′ è già in vantaggio con un +9 a referto ( 11-2).
I biancorossi si destano e, al 5′, grazie a una tripla di Costantini e a Matteo Pignaton, si riavvicinano sul 13 a 8.
I padroni di casa però prendono in mano l’inerzia e non basta l’apporto offensivo di un ottimo Cengarle (miglior gara della stagione per lui – ndr) a tenere il  passo della squadra di casa che chiude il primo quarto con un vantaggio importante sul 21 a 10.

Nel secondo quarto le cose non cambiano di molto, anche se si vede un buon Casarsa che vince il parziale (19 a 20) ma con un divario risicato che non permette di recuperare lo svantaggio accumulato in precedenza: il tabellone è ancora a favore del Sistema sul 40-30 alla pausa lunga.

Al rientro le squadre si equivalgono con le difese che prendono il sopravvento.
Menzione particolare ad un pregevole contropiede con schiacciata spettacolare di Costantini.
L’ultimo quarto vede il Sistema allungare ancora con un +23  al 9′ per un parziale di 73 a 50 ma 5 punti di Costantini  e 2 di Cengarle riavvicinano gli ospiti fissando il punteggio sul 73 a 57.

Fatale per i nostri beniamini la serataccia al tiro con percentuali molto al di sotto della sufficienza; la nota positiva è stato sicuramente l’atteggiamento e la volontà in campo con i ragazzi hanno dato il massimo e su tutti Simone Cengarle che, nella più classici partita dell’ex, si è esaltato trascinando i suoi per lunghi tratti scrivendo sullo scout casarsese 7 su 8 da due, e 3 su 4 ai liberi e Giovanni Bondelli che in difesa ha arginato egregianente Mattia Galli limitando le sue prestazioni.

Un match non certo spettacolare ma molto aggressivo chiude così il girone di andata dei ragazzi di Silvani che commenta così la prova dei suoi:

Faccio prima di tutto i complimenti al Sistema che ha dato una grande dimostrazione di forza.
In secondo luogo ringrazio i ragazzi che in campo hanno messo tutto quello che avevano, nonostante una giornata al tiro davvero difficile.
Purtroppo il break del primo quarto si è rivelato decisivo (e su queste partenze a rilento dovremmo lavorarci su) perché nella parte centrale del match penso che abbiamo controllato noi la partita grazie ad un’ottima difesa di squadra e una super difesa di Bondelli su Galli.
Sul -8 con i loro lunghi in panchina per problemi di falli ci è mancata la zampata decisiva.
Oggi non abbiamo avuto molta fortuna negli episodi ma siamo stati tosti.
Adesso sfruttiamo la pausa – conclude l’allenatore – per migliorare alchimie offensive e difensive e farci trovare pronti al derby con San Vito.

Sistema Basket PN vs Polisportiva Casarsa 73-57

Parziali: 21-10, 40-30, 56-43

Tabellini:
Pol Casarsa: Pitton, Dell’Angela 6, Bondelli, Cengarle 17, Pignaton Massimiliano 2, Pignaton Matteo 11, Dalmazi 5, Indri, Prenassi 2, Perisan 4, Costantini 10. All. Silvani, ass Sant
Sistema PN: Galli D. 4, Galli M. 19, Fantuz 11, Nora 2, Valente 3, Labelli 11, Nava 5, Fumei ne, Coran, Zigante, Marcon 14, Piovesana 4. All. Spangaro

Arbitri: Pais e Olivo