CASARSA FEMMINILE VINCE TUTTO ED È PROMOSSA IN SERIE B

E’ una vittoria di tutto il "popolo biancorosso" della Polisportiva Casarsa, un vanto per la nostra società e un orgoglio per il nostro paese.

E’ un week-end all’insegna dei nostri colori con le “Frecce Rosse” che toccano il tetto di 20 vittorie su 20 gare disputate aggiudicandosi anche semifinale e finale del campionato di serie C dove non ci sono state rivali all’altezza in grado di ostacolare questo esaltante risultato.
E per la terza volta nella storia della società la “Femminile Casarsese” accede di diritto al campionato di serie B.

Il confronto con le blù del Monfalcone è duro.
Quest’ultime infatti, non avendo nulla da perdere, si calano fin da subito nella partita raggiungendo anche a un meritato e provvisorio vantaggio.
Casarsa invece parte male ma resta in piedi grazie a un gruppo che decide di non mollare in vista dell’ultimo traguardo.

Le nostre ragazze non possono rischiare di sbagliare e la tensione e i numerosi falli creano non poche preoccupazioni ai tifosi e alle stesse giocatrici.
Non è cosi però per i loro coach che sanno trasmettere la giusta calma in attesa del risveglio biancorosso consci che, come ha poi dichiarato Pasquale Gallo: “Questa è una Squadra! Ero certo che prima dell’ultima sirena avrebbe saputo dire la sua!”

Infatti, grazie al duo Gallo-Patisso e con il fondamentale contributo della “Musa ispiratrice” Martina Pianezzola che, pur febbricitante, ha saputo tirar fuori con la sua elegante freddezza, esperienza e tenacia, la carica giusta alle compagne e insieme sono arrivate all’obiettivo.

Coach Andrea Patisso sfoga con queste parole le proprie emozioni, non solo di un giorno, ma di un’annata intera:

Questo era il nostro obbiettivo: arrivare a giocarsi queste due partite importanti, ancor meglio se da prime della classe.
Se ci avessero detto a settembre che ci saremmo arrivate da imbattute, con il miglior attacco e la seconda miglior difesa, beh forse non ci avremmo creduto…brave si, ma così si sarebbe rasentata la perfezione… le ragazze hanno risposto presente a tutte le chiamate che durante la stagione sono state fatte dai loro allenatori e di meglio non si poteva chiedere.
Le finali sono partite secche e, si sa, puoi essere perfetto quanto vuoi, ma se sbagli quel giorno, sei fuori.
Le Red Girls hanno interpretato al meglio la semifinale contro Nuovo Basket Trieste che le ha viste in crescendo portare a casa un risultato largamente favorevole come spesso accade durante la regular season.
L’ultima tappa non riserva sorprese: è Monfalcone a cercare di rubare il salto di categoria alle pordenonesi, sbarazzatosi di un coriaceo Concordia nell’altra semifinale.
Abbiamo dormito poco tutti, la tensione era palpabile, ma quel famoso disegno creato su ognuna delle ragazze a settembre, aveva bisogno dell’ultima, divina, pennellata.
L’inizio non è stato però dei più sereni, il ferro ha rigettato ogni tentativo di conclusione delle ragazze di coach Gallo, e in un attimo Monfalcone vola a +10 (2-12).
“Pazienza”, predica il coach, e “come pollicino, briciola dopo briciola” (cit. Gallo), Pianezzola e compagne si avvicinano fino ad agguantare le avversarie, superarle e finire il primo tempo sul +1…la seconda parte del match è una conferma di quella superiorità dimostrata durante tutta la stagione: le bombe giuste al momento giusto (Serena 2 e Guerra 1) danno il là a quella vittoria tanto agognata, sognata, sperata e adesso divenuta realtà…ed è il tripudio!
Devo ammettere – conclude Patisso – che per un attimo ho temuto il peggio, non ci stava entrando nulla e ci stavamo innervosendo, ma la classe non è acqua e le ragazze sono state splendide pittrici del sogno di tutti noi.
L’indimenticabile cornice di pubblico in rosso, giunto a fare il tifo alle nostre ragazze è stata la ciliegina sulla torta di una stagione che ha avuto dell’incredibile.
Non voglio ringraziare nessuno perchè dimenticherei sicuramente qualcuno, porterò ogni cosa di questa annata nel mio cuore, è quello che più conta per me”….

Siamo giunti alla conclusione di questa bella avventura assieme alla serie C Femminile e l’autore di questi scritti vuole congedarsi da voi, ricordando tutte le ragazze che ne hanno fatto parte: capitan Laura, Susi, Martina “la Marti”, Anna “la Vic”, Stefania “la Stè”, Elisa, Yana, Marina “la Marii”, Marta, Vittoria “la Vitto”, Giulia, Alissia “la Aliss”, Giulia F., Anna C., Chiara e Alessia e ringraziando gli sponsor di questa squadra, QUATTRIN LUCA Idraulica e NAONIS spumanti La Delizia. E come non ricordare la paziente e saggia dirigente Michela “la Michi”, il nostro presidente “il Fede” (o il “Pres”) e infine lo staff della Polisportiva Casarsa che sarà impegnato sin da ora con grande coraggio per cercare, con razionalità, nuove energie per il futuro.

Quindi carissimi sostenitori del basket casarsese, ci diamo appuntamento al Palarosa per sostenere ancora le nostre squadre e in particolar modo, le formazioni in rosa!!!
Grazie a tutti! Grazie serie C!

mb

ASD Casarsa - Monfalcone 68-56

Parziali: 6-12, 21-14, 23-15, 18-15

Tabellini:
ASD Casarsa: Pianezzola 15, Furlan 12, Serena 17, Vicenzutto 11, Belinazzi, Bertolin 7, Guerra 6, Devetta n.e., Piva Veroi n.e., Quattrin n.e., Busetto n.e., De Marchi n.e. All. Gallo e Patisso
Monfalcone: Benigni, Monorchio 13, Morresi 3, N. Vecchiet 15, Goriup, D. Vecchiet 2, Zentilin 3, Masiello 1, Rorato 2, Tossut 6, Cerigioni 11, Zorzet n.e.

Arbitri: Zinni e Innocente