CASARSA SCONFITTA IN CASA DOPO UN SUPPLEMENTARE

Primo passo falso per la polisportiva casarsa nel campionato di serie B femminile alla terza fatica del girone.
Brucia terribilmente alle ragazze, allo staff ed alla dirigenza, la sconfitta per 78 a 80 maturata addirittura dopo un tempo supplementare e che le avversarie della Cadelfa Padova hanno agguantato dopo che i regolamentari 40 minuti di gioco non erano stati sufficienti ad esprimere il verdetto sul vincitore della disputa.

Coach Bosini non fa drammi anche perché – “Le ragazze hanno giocato una buona partita” – afferma – “sia in attacco che in difesa, ma ancora la poca fluidità nei giochi questa volta ha avuto un peso determinante nella epilogo della gara”.
“Su questo c’è ancora da lavorare” – ha continuato il coach – “e solo la palestra renderà completamente positive le nostre prestazioni in campionato”.

Le padrone di casa partono poco concentrate commettendo molti errori e le patavine ne approfittano imponendo il loro gioco in velocità che le porta durante la prima metà di gara ad accumulare un consistente vantaggio (+15).
De Marchi e compagne entrano in partita solo nella seconda parte dove iniziano a macinare gioco, sopperendo in maniera egregia all’ assenza di Martina Pianezzola.
Grazie al lavoro in difesa ottenengono con Furlan e Marina Serena ottime soluzioni in attacco che fruttano punti che erodono progressivamente il divario con le ospiti.
Molto buona la prestazione di Eleonora Carrer che interpreta al meglio i suggerimenti di coach Bosini che chiama le sue ragazze ad un cambio di difesa, schierando una efficace zona.

La fine del quarto quarto registra momenti di grande intensità da ambo le parti con le Casarsesi che sopra di 5, purtroppo, non hanno la freddezza di gestire al meglio il tempo residuo al termine della partita.
Sopra di due, a una manciata di secondi, Casarsa perde sciaguratamente un pallone che si rivelerà poi determinante per l’epilogo del match.
Over time dunque, ma senza la Furlan in panca per 5 falli.
Le padovane interpretano al meglio gli ultimi 5 minuti dell’ incontro, mentre le casarsesi appaiono appesantite e poco lucide nelle decisioni.
La conclusione della gara è in linea con il gioco espresso durante l’overtime e regala la vittoria alla squadra allenata da Michela Voltan.
Prossimo impegno per le biancorosse, la trasferta, il prossimo weekend, in quel di Bolzano, cliente non facile per Furlan e compagne anche perché la compagine alto atesina pare essere quella che, sulla carta, è accreditata come favorita per la promozione in A2.


A.S.D. Pol. Casarsa – Pallacanestro Cadelfa Padova 78-80 d.t.s. (parziali: 18-17, 35-30, 56-56, 70-70)

Tabellini:
Pol. Casarsa: Vettori 3, Furlan 21, Serena 18, Callegaro 5, Carrer 19, Vicenzutto 2, De Marchi 5, Guerra 5, Devetta E., Devetta A., Pivaveroi. All Bosini, ass Terenzani
Pall Cadelfa Padova: Colombo 12, Scaramuzza 20, Pavan 3, Ferrari 10, Caccavella 8, Meneghello, Ragazzo 6, Minetto 2, Guennon, Cognolato 6, Mario 13. All Voltan

© Copyright ASD Polisportiva Casarsa – Riproduzione riservata