COOP, SERATA STORTA

I casarsesi pagano pessime percentuali al tiro e una prestazione opaca di tutto l'organico. Semaforo verde per gli udinesi della Geatti che si portano a casa due punti insperati alla vigilia.

Siamo fermamente intenzionati a soprassedere sui tetri presagi e sulle sinistre testimonianze che hanno preceduto questa partita con gli udinesi del Basket Time.
Questo, non per mettere in discussione (chi può farlo?) l’esistenza di un soprannaturale o di una storia già scritta prima di essere raccontata, ma semplicemente perchè, pensiamo, che una giornata storta possa capitare a chiunque, nella vita, come in qualsiasi prestazione sportiva.
Ecco. Propendiamo semplicemente per questa spiegazione, più razionale, che, non per questo, rende meno amaro il boccone che i presenti di fede biancorossa, obtorto collo, hanno dovuto ingoiare.

Seconda sconfitta stagionale, dunque, alla vigilia del “doppio” turno di riposo: quello scandito dal calendario del girone che si andrà a sommare alla pausa per le festività natalizie.

Se le dirette concorrenti al primato ne approfitteranno per appaiare i ragazzi di Silvani, questo lo scopriremo fra pochi giorni, ma, se così sarà, ce ne importerà il giusto.
Allo stesso modo ci renderemo conto se il secondo stop casalingo stagionale unito alla lunga pausa per le festività, sarà salutare per riflettere e ripartire più carichi e determinati.
La risposta la avremo fra circa un mese con uno scontro al vertice con San Vito in una gara dai mille contenuti e dai molti significati.

A seguire non troverete nessuna cronaca della partita ma non perchè ci vogliamo sottrarre a raccontarvi una prestazione negativa.
Il messaggio che vogliamo dare alla squadra, da veri sostenitori, non è quello di sottolineare errori e mancanze ma è quello di cercare nella riflessione con lo staff tecnico e successivo lavoro in palestra, il superamento delle difficoltà incontrate e la certezza di non ripeterle.
Contro San Vito ci vorrà un approccio mentale alla partita ben diverso ma questo i nostri ragazzi lo già lo sanno e siamo altrettanto sicuri che il pubblico saprà sostenerli nella loro “riabilitazione” sul campo.

Concediamo poche righe di commento a Matteo Silvani che fotografa la grigia prova della sua squadra:

La prestazione di ieri è figlia di tanti fattori.
Abbiamo mancato da un punto di vista dell’approccio al match, che per noi sarebbe stato fondamentale.
In questo momento abbiamo diversi infortuni e fisicamente siamo in calo.
Quindi incanalare la partita sui giusti binari ci avrebbe aiutato non poco. Invece abbiamo avuto fretta giocando solo d’istinto e con letture approssimative.
Nonostante tutto eravamo 31-20. Da lì in poi complice il cambio di difesa degli avversari, abbiamo smesso di giocare perdendo anche energia nella nostra metà campo.
In una pessima giornata al tiro, dovevamo tenere botta dietro invece nell’ultimo quarto ci siamo sgonfiati.
La nostra difesa individuale è stata davvero insufficiente.
Questa è una sconfitta pesante ai fini della classifica. Ora però dobbiamo risollevarci per ritornare a giocare sui nostri standard abituali e ritrovare un po’ di fuoco e di spirito che ieri ci sono proprio mancati.
Abbiamo quasi un mese per ricaricare le pile e prepararci al meglio al derby con San Vito. Colgo l’occasione per augurare un sereno Natale a tutte le famiglie della Polisportiva Casarsa.

Ci uniamo all’augurio del coach biancorosso formulando a tutti i lettori i migliori auguri di un Sereno Natale e prospero Anno Nuovo.

Polisportiva Casarsa vs Basket Time Udine 59-67

Parziali: 14-14, 18-15, 12-16, 15-21

Tabellini:
Pol Casarsa: Pitton 3, Dell’Angela 4, Indri 9, Stefani 2, Tagliamento 6, Bondelli 14, Prenassi, Pignaton Mas. 5, Vegnaduzzo ne, Pignaton Mat. 16, Perisan, Castellarin ne. All. Silvani, ass Zamparini
Basket Time UD: Ceschiutti 10, Moznich 14, De Marchi G., Springolo 10, Sandri 6, Feurglio P. 6, De Marchi D. 5, Sbaiz ne, Baldan 9, Vitale, Feruglio L. 7. All. Pesante

Arbitri: Iaia e Allegretto