L’UNDER 16 SE LA GIOCA CON BASKET TRIESTE PER TRE QUARTI MA ALLA FINE DEPONE LE ARMI

Nell’ultima partita della prima fase del campionato Under 16 eccellenza, i Reds sono ospiti di Basket Trieste squadra imbattuta e prima in classifica.

La partita viene disputata a porte chiuse perché il comune di Trieste ha negato l’agibilità della tribuna della palestra.
In questo clima, quasi surreale in una palestra priva del consueto pubblico, i Reds si dimostrano da subito combattivi, concentrati e determinati.

Serviva un segnale dopo tre sconfitte consecutive ed è arrivato anche per soli tre quarti in questa trasferta di Trieste.
Contro i giuliani è arrivata sì la sconfitta, la quarta di questo sfortunato finale di stagione 2018, ma anche dei segnali di ripresa rispetto alle ultime tre sconfitte.

I ragazzi di coach Silvani hanno infatti tenuto testa alla temibile corazzata del Basket Trieste per ben 3 tempi; peccato per l’ultimo quarto in cui, un po’ a corto di benzina, hanno dovuto soccombere alla forte squadra di coach Nocera che si aggiudica anche questo match chiudendo il campionato a punteggio pieno.

Dobbiamo essere fieri dei nostri primi tre quarti disputati contro la capolista – dichiara coach Silvani – Il punteggio finale è sicuramente punitivo per l’impegno che i ragazzi hanno messo sul campo. Abbiamo giocato con grande concentrazione e durezza finché le energie ci hanno sostenuto. Questa partita è la dimostrazione che abbiamo delle qualità che ora nella seconda fase dobbiamo saper tirare fuori”.

Il “lungo” Matteo Moro (il moro”) ha visto così la partita:

Sapevamo che sarebbe stata molto difficile. Abbiamo dato il massimo fin dall’inizio e se sbagliavamo in attacco eravamo pronti in difesa a recuperare la palla. Abbiamo tenuto questo passo fino alla fine del 3 tempo poi la fatica si è fatta sentire e non avevamo più le forze per reagire. Ripensandoci, se nell’ultimo tempo avessimo mantenuto le stesse energie dell’inizio, magari non avremmo portato a casa i due punti ma sicuramente una bella soddisfazione. Dobbiamo imparare – conclude Moro – ad essere sempre combattivi e più convinti delle nostre capacità e dimostrarlo a noi stessi”.

Complimenti ragazzi, adesso però guardate avanti perché vi aspetta la seconda fase della competizione in cui incrocerete avversari noti e combattivi.
Forza dunque, avete dimostrato di avere le carte in regola per affrontare qualsiasi squadra quindi sotto con gli allenamenti che la strada è ancora lunga!

E infine una considerazione:  visto che i Reds hanno sfoggiato una delle loro migliori prestazioni contro la prima squadra del campionato senza il sostegno dei tifosi, la domanda ci è venuta spontanea: i ragazzi vengono forse condizionati dalla presenza del pubblico? Se desiderate lasciare un commento su questo argomento, anche  per favorire un dibattito, potete utilizzare lo spazio qui sotto.

foto Alfix

Basket Trieste – ASD Pol.Casarsa 96-59

Parziali: 22-17, 12-11, 28-22, 34-9

Tabellini:
Basket Trieste:
 Pregreffi 6, Poboni 12, Arnaldo 23, Nasic, Finatti 14, Giustina, Micchelini 6, Prato 5, De Ponte, Tomusic 4, Serra 17, Pieri 9. All.Nocera, Ass.Mravic.
Pol Casarsa: Trivalic, Miorin 6, Berlese 4, Scodeller, Liva, Vegnaduzzo 12, Venier 2, Martello 4, Galassi, Castellarin 13, Moro 14, Centis 4. All.Silvani, Ass.Bondelli.

Arbitri: De Grassi e Gesù