Per l’under 16 femminile, la Befana lascia una calza vuota

Inizia decisamente male il nuovo anno per le ragazze della under 16, che, nel doppio appuntamento della befana, 7 e 8 gennaio, archiviano due sconfitte.
Ma se con Muggia il risultato era quantomeno atteso, sulla carta, non doveva esserlo contro la squadra A del Baloncesto Isontino.
Invece così non è stato ed, inaspettatamente, la sconfitta è giunta il 7 gennaio sul campo delle Goriziane, che con sei punti di scarto chiudono a proprio vantaggio il match; erano stati 30 i punti di differenza a favore delle casarsesi nell gara di andata, ma questo non consola affatto.
Nella giornata seguente arriva anche la sconfitta contro Muggia. Attesa, sì, ma con 50 punti di scarto non era mai successo alle nostre biancorosse.

Come possiamo giustificare questa repentina flessione in poche settimane? Soprattutto dopo che le ragazze casarsesi,  al torneo di Natale a Cercola (Na), hanno ottenuto un più che eccellente 3° posto battendo l’Athena Roma, il Basket Stabia e il Dike Napoli e perdendo l’accesso alla finale solo per due punti contro le padrone di casa del MB Battipaglia (tutto questo con il supporto di 4 giocatrici del Cussignacco). Probabilmente la risposta sta proprio qui. Stanchezza? Questione psicologica?

Probabilmente, a questo punto della stagione, la panchina corta inizia a farsi sentire nell’economia della gestione delle partite; a Fogliano, ad onor del vero, mancava anche una giocatrice importante.
Tuttavia, va riconosciuto che a Fogliano non abbiamo visto la nostra solita under 16, ma siamo certi che lo spogliatoio saprà ridare energie al questo favoloso gruppo.
L’ incontro con Muggia è sicuramente stato condizionato da stanchezza, delusione e in parte anche da perdita di orgoglio della squadra, il risultato dice tutto, 88 a 38.

Che sia il caso, a questo punto, di impartire una buona dose di autostima, prima di affrontare altri impegnativi appuntamenti?
Magari usando buon senso piuttosto che colpevolizzando queste strane performance.
Il resto va fatto, senza ombra di dubbio, in palestra con allenamenti e nello spogliatoio con l’impegno di tutti, ritrovando le motivazioni giuste per continuare a testa alta anche quando alcuni risultati non sono i soliti a cui si era abituati, tornando ad essere quella squadra che conoscevamo..

Baloncesto A – Pol Casarsa
Tabellini: Infanti 2, Quattrin 6, Fasan 5, Devetta 18, Milan 2, Furlan 6, Bertolin 16, Cassaro17, Blarasin.

Interclub Muggia – Pol Casarsa
Tabellini: Infanti 2, Quattrin 2, Fasan, Devetta 9, Furlan, Bertoiln 7, Cassaro 6, Del Ben 12.

“ Chi vorrebbe avere più fiducia in se stesso, ha di fronte due vie: provare ad assomigliare a quelli che ce l’hanno, o diventare finalmente quello che è già! “