TERZO SCIVOLONE CASALINGO DELLA COOP CONTRO AVIANO

I biancorossi pagano le basse percentuali al tiro e danno via libera ai pedemontani che piazzano il break decisivo nel secondo quarto di gioco.

La COOP, imbattuta in trasferta, si conferma ancora una volta vulnerabile tra le mura amiche cedendo il passo ad un Aviano protagonista di una onesta partita e particolarmente determinato a prendersi la rivincita della sconfitta rimediata a domicilo nel girone di andata.
I casarsesi, che devono rinunciare a Fabio Perisan, partono bene, sospinti da un incontenibile Matteo Pignaton.
Il capitano è un vero rebus per la difesa degli avianesi e nel parziale di 17-12, al primo mini intervallo, 15 punti, sul totale dei 17 a referto, portano la sua firma.
Nel secondo quarto gli ospiti alzano l’intensità difensiva e, complice una certa permissività arbitrale sui contatti nel pitturato, Casarsa inizia a soffrire ed ad abbassare in maniera preoccupante le proprie percentuali.
Questo frutta un parziale propizio a Nosella e compagni che al 3′, con un controbreak di 2 a 12, recuperano il gap della prima frazione e sopravanzano i reds di 5 (21-26).
Inerzia della gara ora completamente in mano ospite con Casarsa che rincorre e grazie a una bomba di Bondelli e alla precisione di Pignaton e Tagliamento dalla lunetta, fa rimanere i padroni di casa in partita all’intervallo lungo (31-38).

Alla ripresa dei giochi, purtroppo, la sperata e attesa reazione dei padroni di casa non si concretizza e il copione non cambia con Aviano avanti e Casarsa che rincorre.
Al 4′ il vantaggio degli ospiti è ancora vicino alla doppia cifra (36-44), ma 3 minuti dopo Marco Malfante (12 punti per lui con 3 bombe realizzate) in società con Cengarle rimettono le cose a posto impattando sul 46-46.
I pedemontani non ci stanno e, complice un Casarsa che rifiata per lo sforzo della rincorsa, rimettono il muso avanti piazzando un parziale che li proietta sul 48-57 alla sirena di fine quarto.
Ultimi dieci giri di lancette con Aviano che vede già il traguardo avvivinarsi ma con i biancorossi che non demordono e ci credono ancora.
Al 2′ di gioco, i punti da amministrare per Rizzo e soci sono 12 (51-63) che appare oggettivamente un margine rassicurante; ma Casarsa non è morta.
Malfante suona la carica e dalla stessa mattonella, piazza, a stretto giro, due siluri che fanno infuriare la panchina ospite: la COOP è ancora in partita.
Al 7′ il margine di vantaggio degli avianesi si è ridotto a un possesso (68-71) mentre, un minuto dopo, un solo punto divide le sue squadre (70-71).
Nei 120 secondi che rimangono da giocare, la stanchezza, presenta il conto ai biancorossi (soprattutto dalla lunetta) mentre gli ospiti ne hanno ancora per il mini-allungo finale che li porta a gioire per la sudata vittoria.

Di seguito riportiamo il commento di coach Matteo Silvani:

È stata una partita complessa, con tante varianti tattiche e molti giocatori che a turno hanno fatto giocare importanti.
Noi abbiamo fatto un ottimo primo quarto sia in attacco che in difesa, giocando con scioltezza e limitando le loro bocche da fuoco.
La partita è girata nel secondo quarto in due momenti diversi: all’inizio quando tre fischiate che non ci sono piaciute ci hanno dato perdere energia in difesa e ritmo in attacco, e nell’ultimo minuto quando abbiamo preso un 7 a 1 in maniera scellerata.
Da lì in poi abbiamo giocato sottotono, sino a 7 minuti dal termine, quando il cambio di difesa e le bombe di “Malfi ” ci hanno portato fino al meno 1.
Gli ultimi 2 minuti siamo arrivati troppo stanchi per completare la rimonta e Aviano ha vinto meritatamente.
I fattori di questa sconfitta sono principalmente tre: il primo è che abbiamo alcuni giocatori che stanno giocando con dei problemi fisici non da poco.
Il secondo è che abbiamo perso la lotta a rimbalzo e nelle palle vaganti. Prendere 79 punti in casa è troppo. La terza ragione è che troppi giocatori non sono riusciti a dare un contributo alla squadra mentre dall’altra parte qualcuno ha fatto molto bene ( vedi Valente e Crestan).
Certo questa ai fini della classifica è una sconfitta pesante, di fatto in casa abbiamo perso con le tre big, e ora andiamo a Cussigancco.
Siamo chiaramente con le spalle al muro ed è arrivato il momento di reagire e ” diventare” grandi. Una sconfitta vorrebbe dire probabilmente quarto posto, il peggiore nella griglia play off. Andremo a Cussignacco per vincere e sono sicuro che abbiamo i mezzi per portare a casa i due punti

Polisportiva Casarsa vs Aviano Basket 75-79

Parziali: 17-12, 31-38, 48-57

Tabellini:
Casarsa: Pitton n.e., Dell’Angela 6, Cengarle 10, Indri, Stefani, Tagliamento 11, Bondelli 8, Malfante 11, Prenassi 2, Vegnaduzzo n.e., Pignaton 27, Castellarin n.e. All. Silvani, ass Zamparini
Aviano: Rizzo 15, Finardi, Caldwell n.e., Scaramuzza, Gri 20, Marchiò, Bomben 7, Nosella 17, Pivetta 3, Valente 6, Crestan 11, Facca. All. Starnoni

Arbitri: Iaia e Zinni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.