CASARSA, SCACCO MATTO A TARCENTO IN DUE QUARTI

La COOP mantiene la testa della classifica e, al cospetto del proprio pubblico, sfodera una gara concreta ed efficace rispedendo al mittente le intenzioni bellicose degli udinesi.

Due quarti di grande consistenza e bellezza, forse, del più bel Casarsa visto sin qui da inizio stagione; venti minuti bastano per ipotecare il successo in una sfida delicata e insidiosa, contro i verdi di Tarcento, compagine di buon livello tecnico e guidata da un allenatore capace ed esperto.

L’accelerazione, non brusca ma costante dei biancorossi, lascia sui blocchi gli ospiti che gradualmente perdono contatto: 5 a 2 al 2′, 9 a 4 al 3′, 15 a 9 al 5′, 22 a 11 all’ 8′.
In questa prima frazione Casarsa è bella da vedere: gioco corale, essenziale, efficace, circolazione di palla e ottime percentuali di realizzazione legittimano il +11 a fine quarto.
Il biancorossi sono squadra vera e, oltre al contributo in difesa di tutti, da tutti arrivano anche i punti: bene Francesco Tagliamento che impone classe e sostanza, bene Samuele Prenassi efficace dalla media e presenza costante sotto i tabelloni; bene anche Mattia Stefani che sta entrando progressivamente nei meccanismi di coach Silvani e bene capitan Matteo Pignaton che, partito dall panchina, al suo ingresso recapita subito un eloquente biglietto da visita dall’arco dei 6,75.

Dopo il primo mini-intervallo, la musica è la stessa con i supporters biancorossi che si divertono sulle tribune.
Sull’asse Pignaton-Indri, 20 punti in due sui 24 del quarto, Casarsa vola, con Tarcento che arranca, affidandosi ai soli De Zanchi e a Idelfonso, soffocata dalla zone press tutto campo ordinata dalla panchina casarsese.
Si va al riposo con i locali che, sul 52 a 34 si troveranno in mano un tesoretto di 18 punti da amministrare nella seconda parte del match.

La ripresa porta novità, ma non buone per la COOP che sembra appagata e cala sensibilimente ritmo e intensità. Il gioco corale e ragionato lascia il posto a conclusioni affrettate e “di pancia”.
Tarcento fiuta opportunità di rientro e non si fa pregare; guidata da Noselli e dai punti di Maran e dall’inossidabile Guadagni, rosicchia punto dopo punto: 59 a 47 al 4′, 64 a 54 al 5′.
Silvani chiama time out per spezzare il ritmo e la rimonta della truppa di Andriola e per i suoi è un minuto di fuoco nel quale non risparmia nessuno.
Gli ospiti si aggiudicano il parziale del quarto (19-22), ma, cosa ben più importante, alimentano la fiammella della speranza che si era praticamente spenta.

La lavata di capo per i biancorossi è terapeutica e il più rinfrancato sembra Gabriele Indri che piazza subito 5 punti in fila con una bomba e un canestro su azione.
Al 4′ di gioco il divario ritorna rassicurante con 16 punti che dividono le due compagini.
La palla pesa di meno tra le mani dei nostri beniamini e permette loro di amministrare senza patemi fino alla stridula sirena finale.

Quattro uomini in doppia cifra per Casarsa: Gabriele Indri, foletto inarrestabile e vero rompicapo per la difesa avversaria , Matteo Pignaton, un concentrato tra eleganza e sostanza, Francesco Tagliamento, stile e precisione chirurgica e Samuele Prenassi, dinamismo e fisicità. Loro il contributo maggiore al fatturato finale, ma a noi piace ricordare anche chi ha contribuito in altro modo e in particolare Giovanni Bondelli e Fabio Perisan, granitici in difesa e veri “spazzini” nel pitturato con 15 rimbalzi in due.

Ora il consueto commento di coach Silvani ma prima ricordiamo l’appuntamento di venerdì con un’altra mina vagante del girone, Gonars. Una ulteriore occasione per dimostrare di poter ambire a qualcosa di importante.

Abbiamo incanalato la partita sui giusti binari fin dalle battute iniziali contro una squadra che solitamente inizia forte ed era reduce da quattro vittorie in fila.
Siamo stati quasi sempre in controllo , grazie al nostro ritmo offensivo. Abbiamo ancora dei cali dentro la partita che dobbiamo certamente eliminare se vogliamo puntare in alto.
Comunque stiamo bene, giochiamo di squadra e le prestazioni dei singoli stanno crescendo.
Prepariamoci alla trasferta di Gonars con scrupolo, mantenendo alta la concentrazione.
Ci siamo confezionati un bel pacchetto di vittorie, ma in questo campionato molto equilibrato e ricco di sorprese basta un attimo per sciupare tutto.

Polisportiva Casarsa vs Idealservice Tarcento 85-74

Parziali: 28-17, 24-17, 19-22, 14-18

Tabellini:
Pol Casarsa: Pitton, Dell’Angela 3, Indri 24, Stefani 6, Tagliamento 10, Bondelli 3, Prenassi 11, Vegnaduzzo, Pignaton Matt. 26, Persian 2, Castellarin. All. Silvani, ass Zamparini
Tarcento: De Zanchi 11, Giacomini 3, Minute 2, Noselli 18, Borghese, Guadagni 17, Del Fabbro, Idelfonso 11, Martinelli 6, Maran 6, Avramovic ne. All. Andriola

Arbitri: Meneguzzi A. e Fabbro