L’UNDER 18 RISCHIA NEL FINALE MA VINCE A CONTRO IL BASKET 4 TRIESTE

I ragazzi dei coach Bo&Bo sfoderano un terzo tempo da manuale ma rischiano grosso nel finale di gara con un calo di concentrazione che avrebbe potuto pregiudicare la gara.

Pronti via, e Casarsa nell’angusto e per nulla ospitale impianto sportivo giuliano, viene messa sotto pressione dalla veemenza dei padroni di casa, spesso autori in questa fase di campionato di ottime prestazioni e vittorie importanti  che meriterebbero una migliore posizione in classifica.

Provvidenziali in questa fase le conclusioni di Castellarin e Vegnaduzzo che, unite a qualche puntuale aggiustamento difensivo suggerito dalla visione tattica di coach Bosini e qualche cambio ben azzeccato, hanno limitato le folate offensive avversarie che puntavano le loro fiches su un piano tattico fatto di giocate veloci supportato da una invidiabile precisione balistica oltre l’arco dei 6,75.

Partita quindi che vede i Reds dover attingere ad energie nervose e qualità tecniche particolari e che a metà gara non dava certo segni di attenuazione.

La svolta nel terzo quarto, dove Casarsa, d’improvviso, accelera aggredendo gli alabardati sul piano atletico e della concentrazione con la consapevolezza di una maggior qualità tecnica del gruppo, vera forza di questi ragazzi/amici e più profondità della panchina che a fronte di un rendimento in calo degli avversari, che in questa fase sprecano molto, si portano a di 20 lunghezze che ben fanno sperare per l’esito finale.

Esito finale per nulla scontato per chi conosce questo gioco e soprattutto quando il campo è una “tana del lupo dei muli triestini”, mai domi, mai perdenti per definizione che punto su punto sbagliando davvero poco si ridestano e  solo per una manciata di punti non rovesciano ciò che 10’ prima pareva essere un’agevole vittoria….

Coach Paolo Bosini, sicuramente felice per la vittoria, bacchetta i suoi per il calo di concentrazione sul finale di gara:

Alla fine la vittoria è arrivata. Ma quanta sofferenza…
Dopo i primi due quarti giocati in un sostanziale equilibrio i ragazzi nel terzo hanno girato pagina e con un perentorio 24 a 8 frutto di una ottima prestazione di squadra sembravano aver messo fine alla gara. Tutto finito? Neanche per sogno! E così anche stavolta siamo stati bravi a fare di tutto per riportare in partita gli avversari.
Come purtroppo spesso ci accade un calo di concentrazione stava per rovinare quanto di buono era stato fatto.
I ragazzi devono assolutamente capire che le partite vanno giocate fino alla fine con intensità e concentrazione.
Purtroppo troppo spesso siamo caduti in questa situazione negativa che va assolutamente corretta se vogliamo puntare in alto.
Dobbiamo imparare a stare con la testa in campo dal primo all’ultimo secondo di gara se no andremo incontro a molte delusioni.

Il punto di vista di Alberto Castellarin (foto):

Primo quarto che si chiude con un punteggio “stile NBA”, subendo quasi una trentina di punti e realizzandone altrettanti; all’intervallo invece siamo sopra di qualche punto.
Nel terzo quarto abbiamo giocato uno dei migliori momenti della stagione fin’ora, con belle azioni di squadra e una difesa quasi sempre impenetrabile, acquistando un vantaggio di una ventina di punti.
Questo purtroppo ci ha fatto un po’ sedere e le conseguenze si sono viste negli ultimi minuti di gioco.
Partita per fortuna finita comunque a nostro favore. Dobbiamo sicuramente migliorare sul livello di concentrazione e intensità sui 40 minuti, ma del bel gioco si è visto e quindi dobbiamo essere fiduciosi e convinti che possiamo fare ancora meglio. Ora pensiamo ai prossimi incontri e dimostriamo chi siamo

Rivedremo i biancorossi al PalaRosa sabato 16 marzo alle ore 19.00 contro U.S.D. DOM.

Basket 4 TS - ASD Casarsa 74-78

Parziali: 27-26, 15-17, 8-24, 24-11

Tabellini:
Basket 4 TS: Somma 11, Barzi 2, Arnesano 2, Turina 11, Drioli, Devetaf, Bonin, Giustina 7, Saggese, Meroi 2, Pitacco 27, Pergreffi 12. All.Novello, Ass.Coppola.
ASD Casarsa: Vegnaduzzo 18, Rossi F. 3, Centis 8, Moro 22, Miorin 2, Scodeller G. 2, Mitri, Liva, Scodeller N. 7, Castellarin 16, Cesarin. All.Bosini, Ass.Bondelli

Arbitri: Lunardelli e Visintini