L’UNDER 16 FEMMINILE CEDE ALLA SUPREMAZIA DEL MUGGIA

Prestazione opaca per le Reds Girls al Palarosa, costrette ad inseguire per tutto il match le ragazze della Pall.Interclub Muggia bianche che hanno presto scavato un solco troppo ampio per le padroni di casa.

Fin dai minuti iniziali del primo quarto si intuisce che la gara non sarà una passeggiata vista la caratura delle avversarie. Le biancorosse, prive di Bellone infortunata, sciupano i tanti capovolgimenti di fronte che riescono a creare, generando solo azioni confuse e poco consistenti. Coach Patisso dalla panchina chiede di mantenere la calma ma le ragazze sembrano non ascoltare, si innervosiscono, sbagliano mentre le avversarie continuano a fare punti. Unica nota positiva il canestro centrato da Sofia Moro allo scadere che si merita gli applausi del pubblico. Sono 10 i punti delle casarsesi contro i 31 delle ospiti.

Nel secondo quarto la musica non cambia con i canestri che arrivano con il contagocce complice anche la “giornata no” delle nostre tiratrici. Le muggesane invece penetrano nella difesa casarsese con facilità mentre Mazzega e compagne non riescono ad invertire l’inerzia del match. Si va negli spogliatoi con il tabellone che segna un eloquente 23-59.

Ma è nel terzo quarto che le padroni di casa fanno vedere il meglio. Al rientro in campo infatti concedono alle avversarie molto di meno difendendo come si dovrebbe. La frazione di gioco, dove Pongan la fa da padrona con ben 11 punti tra cui una tripla, si chiude 15 – 18, a dimostrazione dell’equilibrio in questa fase tra le due squadre, mentre il tabellone segna inesorabilmente 38-81.

Ma è un fuoco di paglia perché nell’ultima frazione l’andazzo ritorna quello di inizio gara. Oltretutto la squadra deve fare a meno della capitana Moro e di Francesconi per raggiunti 5 falli. Il match si conclude 44-105.

Coach Patisso descrive cosi la difficile gara:

Continuiamo ad avere un approccio sbagliato alle partite con partenze timorose e sonnecchiate…Ovvio che poi, davanti allo strapotere fisico delle ragazze di Muggia, se parti mollo indirizzi subito la partita nel verso sbagliato. Siamo stati subito condizionati dai falli ingenui da parte di più di una del quintetto base e poi abbiamo dovuto affrontare una “zone press” tutto campo con una successiva (forse eccessiva) 2-3 in difesa che ci ha mandate in palla. Quando abbiamo capito che era cosa buona far circolare la palla invece di palleggiare, abbiamo incominciato ad attaccare con regolarità le avversarie sbilanciate che ricorrevano al fallo sistematico sulle nostre penetrazioni. Salvo comunque il terzo quarto – dice soddisfatto il coach – che ci ha viste tenere testa alle avversarie, segno di una maggiore compattezza difensiva e uno spirito di sacrificio di gruppo che fa ben sperare per il proseguo del campionato

Questo il parere di Francesca Trevisan:

Sono dispiaciuta per la sconfitta…I primi due tempi sono risultati abbastanza difficili considerato anche che superare la metà campo non era così semplice. Probabilmente non siamo partite con la determinazione giusta cosa che invece abbiamo migliorato dopo la pausa lunga, soprattutto in difesa, trovando però sempre  difficoltà in attacco. Il campionato è appena iniziato – conclude Trevisan – e con la concentrazione e la determinazione giusta, partendo dagli allenamenti, potremmo migliorare molto.

Conclusione: ragazze, sapete fare di meglio…mettiamoci una pietra sopra e adesso pensiamo alla prossima gara in calendario domenica 9 dicembre alle ore 15.00 al PalaRosa contro Libertas Cussignacco. FORZA RED GIRLS!!!

ASD Casarsa - Pall. Interclub Muggia bianche 44-105

Parziali: 10-31, 13-28, 15-18, 6-28

Tabellini:
Pol Casarsa: Moro S. 5, Moro A. 7, Trevisan 2, Mazzega 3, Miorin 2, Pongan 19, Burella 2, Zanardo, Iurlaro 2, Francesconi 2.  All.Patisso
Interclub Muggia bianche: Jerman 13, Carli 13, Richter 12, Prelz 2, Rosset 6, Biagi 13, Santoro 21, Mezgec 26. All.Giuliani

Arbitri: Perissinot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.